Architettura

LA BIOARCHITETTURA E CASA DA SOGNO

LA BIOARCHITETTURA E CASA DA SOGNO

LA BIOARCHITETTURA E CASA DA SOGNO è stato modificato: 2012-07-05 di Enrica Garuglieri

 

Da sempre Casa da Sogno, oltre a rispettare le tematiche riguardanti il risparmio energetico, cerca di favorire, attraverso il suo lavoro, il rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema utilizzando materiali e tecniche ecocompatibili, prestando particolare attenzione all’orientamento delle stanze in base al percorso del sole, e restando sempre aggiornata sulle ultime novità della bio-architettura.

Cerchiamo in tutti i nostri lavori di applicare i principi della bioarchitettura ottimizzando il rapporto tra abitazione e contesto ambientale, favorendo il benessere psicofisico dell’uomo, cercando di utilizzare risorse naturali, impiegando tecniche e materiali ecocompatibili, possibilmente a chilometro zero.

È importante valutare il percorso del sole per stabilire l’orientamento delle varie stanze e soprattutto di finestre e superfici vetrate, questo consente di risparmiare sulle spese di riscaldamento invernali e su quelle d’illuminazione.
In linea di principio le stanze più frequentate dovranno essere collocate verso Sud in modo da poter usufruire di tutta la luminosità della luce pomeridiana.
A titolo di esempio la posizione ottimale per la cucina e il soggiorno è rispettivamente sud-est per la prima, sud-ovest per il secondo.
La colorazione consigliata per queste zone sono i colori freddi, dal bianco puro all’intera gamma degli azzurri e i verdi, cosicché l’abbondanza di sole presente in queste stanze contribuirà a riscaldarli.
Tutti gli ambienti che non hanno bisogno di eccessiva luce, come i ripostigli, saranno collocati a nord, funzionando da cuscinetto termico per i locali della zona giorno, isolandoli dal freddo dell’inverno.
I colori preposti per queste stanze sono giallo, arancio o rosa.
Alla zona notte è riservato l’orientamento a est, poiché è rivestita dai primi raggi del sole, benefici per un risveglio energico, i colori adeguati sono le tonalità del beige, in quanto la luce naturale è già sufficiente.
Le zone adibite al relax, come il soggiorno, vengono collocate ad ovest.
Dove la luce intensa del pomeriggio è consona per accompagnare conversazioni e letture.
In questo lato della casa i colori consigliati sono i grigi e gli azzurri accanto a colori più vivaci, che sono riscaldati dalla luce del sole al crepuscolo.

Nelle scelte cromatiche della casa occorrerà valutare preliminarmente alcuni parametri: L’illuminazione naturale della stanza, considerando la qualità, la quantità e l’orientamento delle aperture, la loro estensione e disposizione, ad esempio stanze scure richiederanno colori chiari.
L’illuminazione artificiale della stanza, considerando la quantità dei punti luce e le relative fonti, intensità e alle modalità diffusive, ad esempio luci ad incandescenza consentono di usare una gamma di colori meno calda, in quanto hanno una dominante giallo-arancio.
Tempo e qualità di permanenza della stanza.
Per le stanze dove si passa più tempo è importante fare scelte collegate alla funzione e alla qualità del tempo trascorso.
Un altro espediente importante è il “tetto verde” o la “terrazza verde”, come ad esempio quella usata dall’Architetto Stefano Boeri per il Bosco Verticale©, dove verranno posizionate 900 piante in tutti i balconi dell’edificio.
Questa nuova idea delle “terrazze verdi” offre grossi vantaggi: le piante aiutano ad ottimizzare, recuperare e produrre energia, inoltre proteggono dall’irraggiamento, lasciano passare la luce, riparano dal vento, umidificano naturalmente gli ambienti, catturano le polveri sottili, producono ossigeno e mitigano l’inquinamento acustico.
Esempi di piante che rimuovono alcuni agenti inquinanti come i Voc (composti organici Volatili) e il monossido di carbonio, modificando e interagendo con il microclima degli ambienti confinanti, sono la gerbera e la dracena.
Grazie a questi piccoli e grandi accorgimenti Casa da Sogno cerca di integrare l’attività dell’uomo ai fenomeni naturali, con lo scopo di realizzare un massiccio miglioramento del benessere psicofisico e della qualità della vita presente e futura di ogni individuo e famiglia.

You Might Also Like

Rispondi