Architettura

Mauro Crepaldi / Ristrutturazione Ex Pretura di Copparo

02Assp large

Mauro Crepaldi / Ristrutturazione Ex Pretura di Copparo è stato modificato: 2013-12-02 di jessica zannori

Il progetto di Mauro Crepaldi nasce dalla necessità di realizzare una nuova sede per l’Azienda Speciale Servizi alla Persona dell’Unione del Comuni del Copparese. La società Patrimonio Copparo s.r.l., individua nell’Ex Pretura lo spazio ideale per il raggruppamento delle attività svolte dall’Assp, fino ad ora distribuite in molteplici stabili sparsi sul territorio comunale. Allo stesso tempo coglie l’occasione per il completamento di un immobile che, iniziato intorno alla metà degli anni ’80, non fu mai portato a termine a causa del trasferimento dei fondi stanziati dal Ministero in quegli anni.

Tale fabbricato dopo anni di abbandono e degrado, fu in parte recuperato per l’insediamento della sede locale del Giudice di Pace ed il Corpo Intercomunale di Polizia Municipale. Gli spazi rimanenti, mai completati, vennero utilizzati per lungo tempo come magazzino.

L’edificio presenta caratteri tipologici tipici delle preture costruite in tutta Italia negli anni ’80. Struttura a pilastri e solai predalles, facciate perimetrali simmetriche tamponate in muratura prefabbricata di mattoni faccia vista o pareti in laterizio intonacato, ingresso monumentale con facciata continua in vetro. All’interno numerose partizioni di gesso o laterizio generavano un blocco centrale fatto di archivi e magazzini cechi, mentre sul perimetro vi era un numero elevato di locali adibiti alle numerose funzioni svolte dall’attività pretoriale.

Il progetto di ristrutturazione e completamento nasce innanzitutto dalla volontà di recuperare l’intero immobile riordinando le diverse attività svolte al suo interno. Le limitate risorse a disposizione, suggeriscono una ridefinizione degli accessi e della distribuzione interna mediante lo sfondamento del blocco centrale destinato a magazzino,mai pienamente utilizzato, e l’utilizzo di pochi materiali quali cemento, vetro, policarbonato e legno che riducano il costo totale dell’intervento.

Si ridefiniscono inoltre le aree destinate alle varie attività, sfruttando l’accesso su strada realizzato negli anni precedenti, dotato di rampe per disabili e vano ascensore, ed eliminando la gran parte di partizioni interne per inserire un cubo in policarbonato che funga da elemento di distribuzione centrale e fonte luminosa per il nucleo dell’edificio Attorno al esso si svolgono tutte le attività raccolte nello stabile che vengono così ridefinite e ridistribuite per l’ottimizzazione degli spazi di lavoro. I nuovi uffici, disposti lungo il perimetro, sono dotati di pareti vetrate che diffondono la luce naturale dall’esterno o la recuperano dal cubo centrale.

03assp large

04assp large

05Assp large

07assp large

08assp large

09assp large

A1assp  large

A2 assp  large

A3 assp  large

A4 assp  large

You Might Also Like

Rispondi