Design Contest

Cristalplant Design Contest 2014: presentazione della giuria

Logo Cristalplant 2014

Cristalplant Design Contest 2014: presentazione della giuria è stato modificato: 2013-12-02 di jessica zannori

Ecclettici e creativi. Capaci di reinventarsi sempre mettendosi in gioco con esperienze nuove. Non stiamo parlando solamente dei giovani designers e progettisti che parteciperanno alla sesta edizione del “Cristalplant® Design Contest”, ma anche dei giurati che sanciranno i vincitori. Cristalplant® e Agape ufficializzano infatti la giuria che valuterà i progetti in gara per l’edizione 2014 del noto concorso internazionale di design. Rivolto ai giovani nati dopo l’01/01/1974 e al loro spirito poliedrico, il concorso premierà i creativi che meglio sapranno interpretare una materia come il Cristalplant biobased (www.biobased.it) ispirandosi allo stile di Agape.

Accanto a Emanuele Benedini, CEO di Agape, e a Diego Magalini, il responsabile Ricerca e Sviluppo dell’azienda, siederà Vittorio Pavarin, responsabile marketing di Cristalplant. A loro si aggiungeranno nomi noti a livello nazionale e non solo.

Artemio Croatto: inizia giovanissimo a lavorare nell’ufficio pubblicità Snaidero. Dopo altre interessanti collaborazioni, sul finire degli anni ’80 si avvia alla libera professione occupandosi della direzione artistica e della comunicazione visiva di alcune aziende tra cui Arteluce, Flo, Fantoni. Per quest’ultima inizia a seguire l’house horgan “Blue Industry”. Coinvolto anche nell’attività di Moroso e Foscarini, nel 2002 fonda a Udine lo studio Designwork, che oggi annovera tra i suoi clienti alcuni dei brand più importanti del design italiano. Dal 2005 al 2011 è stato inoltre docente di Comunicazione Visiva allo IUAV di Venezia.

Livia Peraldo Matton: dopo la laurea in Architettura al Politecnico di Milano, sceglie la strada del giornalismo e assume la carica di art director, prima del mensile Casaviva, poi nel 1990 di Elle Decor Italia. Nel 2001 viene nominata direttore responsabile del magazine. Dal settembre 2012 è anche direttore del mensile Hearst Home, altra testata del Gruppo Hearst Magazines Italia dedicata al mondo dell’interior decoration. Da sempre segue con curiosità e attenzione i nuovi trend e i cambiamenti degli stili di vita, interpretandoli con passione nelle riviste che dirige.

Davide Groppi: inizia la sua attività nel 1988 a Piacenza, dove inventa e produce lampade con l’omonimo marchio. L’internazionalizzazione del brand avviene a partire dal 1995 grazie alla collaborazione con Boffi. Tre anni più tardi inaugura lo showroom di Milano, proseguendo inoltre il suo lavoro con molte aziende di design. Nel 2011 vince il premio “Edida” con “Sampei”, decretata miglior lampada al mondo, progetto che, assieme a “Nulla”, viene selezionato dall’ADI per il Design Index 2011-2012. Nel 2012 inaugura “Spazio Esperienze” ricavato nel cuore della fabbrica di Piacenza per far cogliere la vera essenza del lavoro di Groppi e del suo team.

Stefano Casciani: scrittore, designer, curatore e docente, nasce a Roma nel 1955. A 24 anni è redattore della rivista Domus. Nel 1984 pubblica il suo primo libro “Mobili come architetture”. Da allora si afferma come uno dei più esperti divulgatori della cultura del design, con mostre, progetti, pubblicazioni e conferenze. Per molti anni vice direttore della rivista Domus, premio Compasso d’Oro per la trasmissione RAI Lezioni di Design nel 2000, nel 2011 ha pubblicato con Skira il volume Flâneur, un’ampia raccolta dei suoi scritti dal 1979. Nel 2012 ha fondato la rivista “Disegno. La nuova cultura industriale”, trimestrale di cui è oggi editore e direttore.

Italo Lupi: si laurea in architettura al Politecnico di Milano, progetta allestimenti, musei, lavori coordinati di graphic design e di grafica editoriale. Art director di Domus per sei anni e per sedici anni direttore responsabile e art director di Abitare. Royal Designer ad honorem a Londra e fa parte della Hall of Fame dell’Art Directors Club Italia.

I partecipanti al “Cristalplant® Design Contest 2014” dovranno confrontarsi con la progettazione di una linea completa oppure prodotti indipendenti per l’arredo bagno (sono esclusi i sanitari e i piccoli accessori) in Cristalplant Biobased, anche abbinato ad altri materiali. Il termine ultimo di consegna dei progetti è stato stabilito il 7 febbraio 2014. Il migliore progetto, premiato in occasione del 53° Salone Internazionale del Mobile di Milano, nel contesto del Fuori Salone, verrà inizialmente realizzato in prototipo e successivamente inserito nel catalogo Agape.

Per partecipare al concorso sarà sufficiente caricare i rendering dei progetti che si desidera proporre, nell’apposita sezione del sito www.cristalplant.it. Il bando in versione integrale, scaricabile in pdf, è disponibile nella sezione dedicata al concorso
(http://designcontest.cristalplant.it)

You Might Also Like

Rispondi