Design News

Matteograssi mette le ali ed arreda l’Hangar 7 di RedBull

matteograssi REDBULL 4

Matteograssi mette le ali ed arreda l’Hangar 7 di RedBull è stato modificato: 2014-01-30 di jessica zannori

Matteograssi ha arredato l’innovativo Hangar 7 di proprietà del fondatore di Red Bull, l’energy drink più venduto al mondo. Il più straordinario hangar al mondo è stato da sempre considerato un museo privato, di proprietà di Dietrich Mateschitz, il fondatore di Red Bull – la famosa bevanda energetica che “ti mette le ali”. The Flying Bulls è il nome che qualifica la componente aerea del noto brand, che ha sede proprio in questo esaltante hangar, situato a Salisburgo, Austria.

Il team, composto da professionisti appassionati di volo, è nato nel 1980. Da quel momento una serie di importanti macchine e di affiliati si sono aggiunti al gruppo, cosicché la flotta di velivoli è incrementata fino a porre un vero problema di spazi.

Il vecchio hangar non era sufficientemente ampio, così si è deciso di realizzare il modernissimo Hangar 7. Non sono solo l’idea ed il concept del nuovo hangar ad essere fuori dal comune, anche il processo di costruzione è stato particolarmente innovativo. Infatti, per via della sua forma inusuale, il modellino dell’edificio ha persino dovuto passare i test della galleria del vento. Finalmente, nel 2003, l’Hangar 7 viene aperto al pubblico e diventa un vero e proprio polo attrattivo per turisti e curiosi.

Si tratta di uno spazio grandioso, dal design innovativo, dove l’aviazione storica, la tecnologia, l’intrattenimento, l’arte e la cucina si intrecciano tra loro per dar vita a una coesistenza assolutamente unica nel suo genere.

Per l’arredo di un progetto così prestigioso è stata scelta un’azienda italiana, la Matteograssi. Il design moderno e accattivante dei suoi prodotti è stato immediatamente apprezzato da Mr. Red Bull in persona, convinto che le creazioni di qualità dell’azienda brianzola potessero esaltare gli interni del suo futuristico Hangar. Dapprima, Dietrich Mateschitz ha voluto arredare il proprio ufficio. Quindi ha chiesto che Matteograssi realizzasse anche gli arredi per gli spazi comuni.

Matteograssi ha fornito le sedute della collezione Openside, disegnata da Franco Poli, per abbellire le aree del piano terra dell’hangar che accolgono gli ospiti in visita al museo. I divani, dal design pulito e lineare, sono interamente rivestiti in pelle e sono stati realizzati nei colori Bianco Neve e Rosso Bolero. Seguendo il progetto fortemente voluto da Mateschitz. sono stati inseriti molti altri prodotti nelle zone attesa e negli spazi operativi, come le panche UL400 di Ulrich, i divani Blox, Bristol e Berlin, le poltroncine girevoli Mizar e Carol, i tavoli Metron, per un totale di 262 sedute.

Tutti gli arredi sono stati realizzati in pelle e cuoio pregiati, con linee confortevoli che si adattano alle aree conviviali.

matteograssi REDBULL 3

matteograssi REDBULL 4

matteograssi REDBULL 5

matteograssi REDBULL 6

matteograssi REDBULL 8

matteograssi REDBULL 9

matteograssi REDBULL 12

matteograssi REDBULL 14

matteograssi REDBULL 16

matteograssi REDBULL 17

matteograssi REDBULL 20

matteograssi REDBULL 21

matteograssi REDBULL 25

matteograssi REDBULL 27

matteograssi REDBULL 28

matteograssi REDBULL 29

Maggiori informazioni su: www.matteograssi.it

You Might Also Like

Rispondi