Design News

Salone del Mobile 2017: come sarà la 56esima edizione

Salone del Mobile 2017 conferenza stampa presentazione
Salone del Mobile 2017: come sarà la 56esima edizione è stato modificato: 2017-02-16 di Benedetto Fiori

Come sarà il Salone del Mobile 2017? Con lo slogan “Il design è uno stato a sé. E Milano è la sua capitale”, che ribadisce uno stato di fatto, ovvero il ruolo centrale di Milano nel settore dell’arredo e nella cultura del progetto, ma anche una stretta collaborazione con la città, è stata presentata la 56esima edizione del. Il via tra meno di 60 giorni, l’appuntamento è alla Fiera Milano Rho, ed in tutti i distretti del cangiante fuorisalone, dal 4 al 9 aprile 2017.

La formula del Salone del Mobile 2017 è sostanzialmente quella dello scorso anno, tranne piccoli aggiustamenti che fanno seguito ai temi introdotti nella passata edizione.

La preparazione del Salone del Mobile procede con una marcata positività, i dati provenienti dai mercati internazionali sono incoraggianti e parlano di una continua crescita dell’arredo italiano. La forte vocazione internazionale del Salone del Mobile ha infatti richiamato alla scorsa edizione un 67% di operatori esteri di alto profilo e con forte potere di acquisto. La buona performance registrata del settore nei primi dieci mesi del 2016 fa sperare di poter confermare questa tendenza anche nei prossimi mesi.

Salone del mobile 2017 slogan

I presupposti per un nuovo successo ci sono tutti, 5 le manifestazioni: Salone Internazionale del Mobile, Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, Euroluce, Workplace3.0 e SaloneSatellite, vediamo una sintesi dei contenuti:

  • Dopo il lancio con successo alla scorsa edizione di xLux – il settore dedicato al lusso senza tempo riletto in chiave contemporanea – il Salone Internazionale del Mobile continua il suo percorso di rinnovamento con un nuovo format per il mobile e complemento classici, nei padiglioni 2 e 4, che a partire dall’estensione del nome in Classico: Tradizione nel futuro propone un layout più omogeneo ed equilibrato, senza alcuna discontinuità.
    Una “promenade” centrale accompagnerà il visitatore in un ambiente che attinge a valori quali patrimonio di conoscenza, artigianalità, maestria nell’arte di realizzare mobili e oggetti in stile classico. Ad accompagnare il nuovo Classico saranno riproposti il teatro e una stanza di Before Design: Classic, progetto presentato con successo alla scorsa edizione del Salone del Mobile.Milano, unitamente al corto del pluripremiato regista Matteo Garrone.

Classico Tradizione nel futuro

  • Euroluce, alla sua 29a edizione, è dedicata a quanto di meglio il mercato nel mondo dell’illuminazione offre: dai prodotti decorativi a quelli illuminotecnici – che trovano applicazione nel settore dell’illuminazione industriale, stradale, di spettacoli e del sistema ospedaliero – fino ai sistemi di illuminazione e domotica, sorgenti luminose e software per le tecnologie della luce. Il tutto declinato con una particolare attenzione al risparmio energetico, sostenibilità ambientale e inquinamento luminoso.
  • Workplace3.0 – alla sua 18a edizione – è invece una proposta espositiva con un concept innovativo dedicato al design e alla tecnologia per la progettazione dello spazio di lavoro e si propone come l’evento-risposta al rapido cambiamento del mondo del lavoro e alle nuove esigenze di mercato. In mostra le proposte migliori dell’arredo per ufficio, banche e istituti assicurativi, uffici postali e ambienti pubblici; delle sedute per ufficio e comunità, degli elementi per acustica, delle partizioni interne e dei rivestimenti, dei complementi d’arredo per ufficio, delle tecnologie audio-video e degli impianti tecnici e sistemi di sicurezza.
  • Immancabile il SaloneSatellite, ai padiglioni 22 e 24 con ingresso libero al pubblico da Cargo 5, luogo di incontro tra i giovani selezionati dai 5 continenti, imprenditori, architetti, interior designer e stampa. Tema di questa 20a edizione, “DESIGN is…?”: una domanda aperta, attuale e cruciale.
    I 20 anni del SaloneSatellite saranno celebrati con la Collezione SaloneSatellite 20 anni – una speciale edizione di pezzi fatti disegnare appositamente da designer internazionali, che hanno visto gli esordi della loro carriera al SaloneSatellite – e con SALONESATELLITE. 20 anni di nuova creatività, una grande mostra presso la Fabbrica del Vapore, a cura di Beppe Finessi: un’antologia di pezzi presentati durante le venti edizioni del SaloneSatellite come prototipi e poi entrati nel mercato, tra i cataloghi di aziende prestigiose e di grande diffusione, e altre realtà produttive di particolare significato.
    Ottava edizione invece per il concorso SaloneSatellite Award.
  • DeLightFuL (pad. 15) curato da Ciarmoli Queda Studio, un percorso visivo e sensoriale nel vivere quotidiano e nello spazio contemporaneo, che riflette sulle nuove generazioni ed esplora il loro nuovo modo di vivere e concepire lo spazio domestico: fluido e trasversale, in bilico tra tecnologia e archetipi dell’abitare, tra pubblico e privato, tra bisogni primari e nuovi desideri, all’insegna della creatività e del superamento delle tradizionali suddivisioni in aree funzionali.
    Fil rouge di questa riflessione sono tecnologia, design e luce, aspetti fondamentali, complementari e necessari nella definizione dell’abitare contemporaneo e dei suoi spazi essenziali. Design, Light, Future, Living: sono questi i quattro concetti-chiave, riassunti in DeLightFuL, che guidano ed esprimono tutte le declinazioni e i contenuti della mostraevento.

DeLightFuL curato da Ciarmoli Queda Studio

DeLightFuL, curato da Ciarmoli Queda Studio

  • A Joyful Sense at Work, a cura di Cristiana Cutrona, racconta la visione dello scenario evolutivo dell’ambiente ufficio del futuro, rifondando con contenuti innovativi la teoria della progettazione del prodotto ufficio e degli spazi lavorativi attraverso quattro installazioni, ciascuna rappresentativa delle specificità culturali dell’area di provenienza dei quattro architetti internazionali – Studio O+A di Primo Orpilla e Verda Alexander (Stati Uniti), Ahmadi Studio di Arash Ahmadi (Iran), UNStudio di Ben van Berkel e di SCAPE di Jeff Povlo (Olanda) e Studio 5+1AA di Alfonso Femia e Gianluca Peluffo (Italia) che li firmano: America, Asia ed Europa.
  • Ritorna, alla sua seconda edizione, space&interiors, l’unico evento connesso con il Salone del Mobile.Milano e dedicato alle finiture per l’architettura. Da martedì 4 aprile a sabato 8 aprile 2017 presso The Mall Porta Nuova, nel Brera Design District di Milano, superfici, pavimenti, porte e finiture d’interni saranno presentati in un allestimento a cura dello studio Migliore+Servetto Architects.
    Un’area lounge sarà interamente dedicata agli Archicocktails: varie personalità del mondo del design e dell’architettura dialogheranno con i visitatori sui trend della progettazione e della realizzazione.
    Completerà l’edizione 2017 la mostra Absolute lightness che, mediante un innovativo allestimento interattivo e digitale, sottolineerà il valore delle finiture nell’architettura contemporanea.

Il Presidente del Roberto Snaidero, che dal prossimo 15 febbraio passerà il testimone al presidente designato Emanuele Orsini, ha annunciato che per la prima volta nella storia l’apertura della manifestazione si svolgerà con presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Salone del Mobile 2017 planimetria

Salone del Mobile 2017, planimetria

Per conoscere in anteprima novità, prodotti ed espositori del Salone del Mobile, del Fuorisalone e della Milano Design Week 2017 consigliamo il nostro speciale.

Per ulteriori dettagli o per informazioni sui biglietti vi rimandiamo al sito ufficiale: salonemilano.it

You Might Also Like