Design News

Tempo Italiano porta il meglio del design italiano in Nord Europa / Highlights

Atrio 1 - foto di Massimiliano Lacertosa

Tempo Italiano porta il meglio del design italiano in Nord Europa / Highlights è stato modificato: 2014-01-16 di jessica zannori

Tempo Italiano è il progetto di valorizzazione del design italiano, organizzato a partire dall’appuntamento della Design Week di Stoccolma dal 4 al 7 febbraio 2014,

grazie all’appoggio dell’Ambasciata italiana in Danimarca, dell’Ambasciata italiana in Svezia, dell’ICE Svezia e dell’Istituto di Cultura Italiana, splendido esempio di architettura e design italiano progettato negli anni ’50 da Gio Ponti che ne sarà sede. 

Tempo Italiano è una selezione di design italiano raccolta secondo il filo conduttore del tempo: tempo di vita di un prodotto, il tempo che occorre per crearlo, per produrlo, per concludere il suo ciclo di vita o per rigenerarlo, quanto serve per dargli vita ed anima.

I protagonisti di Tempo Italiano sono i valori durevoli che sono radicati nelle identità uniche del design italiano, del suo ’fare’ produttivo, del suo esprimere senso creativo.

Il progetto mira a creare una piattaforma sinergica, con un’immagine coordinata definita e un programma culturale e di incontri professionali, rappresentando una selezione d’eccellenza del design italiano in Scandinavia. L’obiettivo è quello di disegnare uno scenario capace di ritrarre, in una cornice adeguata al mercato scandinavo, l’identità del design italiano oggi, presentando una selezione di aziende ricche di contenuti autentici, dell’attenzione all’artigianalità del progetto, delle lavorazioni pregiate, dei sistemi innovativi.

Il taglio curatoriale coordina le presenze in un’operazione di sistema, corale, sottolineando i valori di una nuova identità e relazione con la materia e la funzione.

La piattaforma è stata presentata in una prima tappa, dall’8 al 10 di gennaio 2014 a Copenhagen in Danimarca presso la prima edizione della fiera Design Trade. Dopo questo evento il format passerà alla seconda tappa durante la Stockholm Design Week in febbraio 2014, dal 4 al 7 febbraio 2014.

Fanno parte dell’evento Tempo Italiano:

Questo il calendario dei seminari in programma durante le 4 giornate di evento:

  • 4 Febbraio 2014, 3 pm ‘Digital Italian Forerunners’
    • Il progetto italiano tra tradizione,artigianalità e nuove connessioni digitali
  • 5 Febbraio 2014, 3 pm ‘Italian food from scratch’
    • La nuova tavola italiana; Il tempodel design
  • 6 Febbraio 2014, 3 pm ‘Time to design, time for an object to last, time to respect’
    • Quanto dura un oggetto, quanto serve per crearlo, quanto serve per produrlo
  • 7 Febbraio 2014, 3 pm ‘North Connection: what makes italian design successful in northern Europe’
    • Distribuire design italiano nel nord Europa

La conferenza stampa di presentazione di Tempo Italiano è in programma presso l’Ambasciata d’Italia a Stoccolma il 22 gennaio 2014.
Tempo Italiano è un progetto curato e ideato da Patrizia Coggiola
L’art direction e il progetto dell’allestimento hanno la firma di Navone Associati www.navoneassociati.com

Re-Fire work in progress

Re-Fire work in progress1

Re-Fire di Francesco Faccin in anteprima per Tempo Italiano

Tempo Italiano inizia la sua avventura presentando in esclusiva l’anteprima del progetto di Francesco Faccin ‘Re-Fire’, kit per l’accensione manuale del fuoco, realizzata utilizzando strumenti e processi produttivi contemporanei, sofisticati e alla portata di tutti.

Francesco Faccin risponde con questo progetto al messaggio provocatorio lanciato dalla piattaforma Tempo Italiano, che ha invitato i suoi partecipanti a riflettere sul tempo attuale e passato del design, sul significato del ‘fare’ produttivo oggi, sul ritorno all’origine dei veri bisogni e all’azione all’interno di sistemi di valore sostenibili.

“Con questo progetto” spiega Faccin, “è possibile creare il fuoco con le proprie mani, in modalità primitiva. Ricominciamo dal fuoco, l’elemento simbolico che ha tolto l’uomo primitivo dalla dimensione animalesca e proiettandolo verso il futuro di strabilianti innovazioni. Il fuoco è stato inventato e non scoperto perché esiste già in natura ma occorre saperlo ‘produrre’. Ecco che qui inizia il progetto, l’affinamento delle abilità, la capacità di visione, il superamento delle difficoltà. Ricominciamo quindi dall’inizio dell’inizio, quando si lottava per sopravvivere ma tutto era chiaro e limpido, senza superfetazioni ed equivoci semantici riguardo le ‘cose’. Ricominciamo con questo approccio rimettendoci in contatto con quella parte di noi che ha bisogno di cose semplici, ben costruite perché necessarie per sopravvivere, che ci legano profondamente alla natura ma sfruttando l’immenso patrimonio scientifico e tecnico che l’uomo ha prodotto in questi millenni”.

Il kit ‘Re-Fire’ sarà presentato durante una design performance nella serata inaugurale della mostra Tempo Italiano all’Istituto Italiano di Cultura, il 5 febbraio 2014.

ecstasy 1

ecstasy 2

Attico I Cristina Celestino

Volumi puri e ricerca sui materiali, uniti a memorie ed emozioni senza tempo, sono i valori che stanno alla base di Attico, la produzione di arredi e lampade di Cristina Celestino: un lavoro che si arricchisce delle competenze degli artigiani locali e di lavorazioni industriali piegate ai piccoli numeri e alla ricchezza del dettaglio.

La ricerca di realtà produttive di nicchia, abbinata a progetti nati anche dalla scoperta di nuove potenzialità nascoste in tecniche produttive tradizionali, ha portato alla nascita di progetti che, pur essendo perfettamente industrializzabili, portano in sé il fascino dell’artigianalità, la scoperta dell’errore e il lusso del tempo. A Tempo Italiano saranno presenti la collezione di profumi da tavola Atomizer ispirati ai flaconi delle fragranze d’epoca e la toeletta Ecstasy.

Bowls 1

Bowls 2

Duccio Maria Gambi

Fiorentino basato a Parigi, Duccio Maria Gambi dà vita a elementi di arredo e sculture, pezzi unici e serie limitate, in cemento rinforzato con fibre di vetro, presenze poetiche dalla forte qualità scultorea.

Con Beton Bowls – contenitori che gioca sul disorientamento tra l’attesa del morbido e del leggero e la sorpresa del rigido e del pesante – Duccio Maria Gambi indaga le infinite possibilità di testurizzazione e colorazione del BeFUHP, un particolare tipo di cemento.

A Tempo Italiano saranno presenti anche la lampada da muro Owl, che di giorno si impone la sua qualità scultorea, per l’estetica propria del materiale e dei segni casuali sulla superficie e di notte, la sua è una presenza poetica, tramite l’eclissarsi del corpo che diventa una forma geometrica sullo sfondo della luce che dal suo interno irradia.

Owl gioca su questo doppio livello di presenza e assenza, sul positivo negativo della sua sostanza fisica che è alternativamente elemento aggiunto ed elemento sottratto, addizione e sottrazione. Infine Tania, nata dal recupero di una tanica per liquidi che viene usata come stampo. il cemento che viene colato al suo interno indurisce e la forma originale trasferisce la sua ergonomia al nuovo oggetto fantasma.

RestartMilano

RestartMilano bookshelf

RestartMilano Table Lamp 02

RestartMilano

RestartMilano, il progetto di Luca Liberali e Maurizio Navone nato con l’obiettivo di proporre una serie di manufatti profondamente radicati nella storia del design e della capacità esecutiva tipica della produzione italiana.

Sono lampade, mobili e complementi di arredo che rievocano memorie e, allo stesso tempo, si innestano nella contemporaneità, con l’intenzione esplicita di diventare dei classici immediati. 

La produzione di RestartMilano è affidata a una rete di artigiani e piccole officine di offrire delle realizzazioni in cui l’apporto di esperienza e cura del produttore diventa parte integrante del progetto.

You Might Also Like

Rispondi