Design

Andrea Vecera: November Rain

Andrea Vecera: November Rain

November Rain è un progetto di Andrea Vecera per una tomba autosufficiente, che recupera l’acqua e la usa anche per generare l’elettricità necessaria all’alimentazione di un led.

Concept.
L’acqua è vita; recuperarla, conservarla e riutilizzarla è un nobile gesto che ogni essere umano dovrebbe far proprio. Molti individui continueranno a fare del bene anche “post mortem” e chi non si è mai preoccupato lo farà dall’aldilà. November Rain è una sintesi di concetti sul valore dell’acqua; la sacralità celebrata dall’impluvium, una via di mezzo tra un calice ed un catino per l’acqua santa; accendere una luce rendendo “viva” l’anima del benefattore attraverso l’acqua stessa, ed il rito dell’abbeverare un essere vivente. Una tomba autosufficiente che nobilita l’anima, consacra il ruolo dell’acqua e rende viva la speranza.

Andrea Vecera: November Rain

Tecnologia e materiali.
L’impluvium e la base sono ottenuti mediante stampaggio rotazionale e termoformatura in Cristalplant, un materiale composito formato da un’alta percentuale di cariche minerali naturali (ATH detivate dalla bauxite) ed una bassa percentuale di polimeri poliesteri ed acrilici di elevata purezza; è quindi un materiale inerte, non tossico e resistente. Il basamento principale è realizzato in marmo di Carrara. L’alimentazione del led avviene attraverso un meccanismo che a contatto con l’acqua genera elettricità a basso voltaggio, come le batterie AA di nuova generazione. L’acqua piovana rimane all’interno di un serbatoio con sifone che evita l’evaporazione e la proliferazione delle zanzare. La distribuzione avviene attraverso un rubinetto con pulsante, è possibile erogare l’acqua presente all’interno del serbatoio senza alcun meccanismo, poichè l’acqua scende per gravità, inoltre vi è una leggera pendenza che permette all’acqua di scendere fino all’ultima goccia.

Suggestioni ed etica progettuale nella cura dei dettagli.
November Rain nasce, per il suo aspetto formale, dal concetto di “Altare”, iconografia ricercata nel collegare la sacralità ad un elemento naturale come l’acqua che viene dal cielo. L’impluvium ha la funzione di raccogliere maggior acqua piovana possibile e connservarla al suo interno. Trae ispirazione da un calice per esaltarne la sacralità del contenuto. Il lumino è una goccia, icona della pioggia e dell’acqua, dotato di LED alimentato ad acqua. Le gocce di pioggia che cadono in uno specchio d’acqua, generano cerchi concentrici, il disegno che ne deriva può svolgere funzioni ben precise.

dettaglischema_funzionamentoAndrea Vecera: November Rain schema_materialiparticolare03particolare04particolare05

You Might Also Like

Lascia una risposta

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>