Design

Binta by Philippe Bestenheider – MOROSO

Binta moroso-02

Binta by Philippe Bestenheider – MOROSO è stato modificato: 2013-04-11 di ARClickDesign.com

La poltroncina Binta di Philippe Bestenheider per Moroso è caratterizzato da essenzialità trattie dalla tradizione africana a rielaborate.

La sua forma scultorea ci ricorda gli oggetti dell’artigianato africano ma resa morbida dalla gomma poliuretanica di cui è composta. Binta come un baobab appoggia terra con le sue linee generose e tornite, si richiama un pò anche proprio questa pianta ancora una volta africana.

“Binta nasce da uno sguardo al mondo africano. La sua forma scultorea rimanda agli oggetti in legno africani, ma quelle forme sono rese morbide perché fatte di gomma poliuretanica. Come un baobab,Binta si appoggia a terra con forme generose esibendo la sua eleganza richiamando la pesantezza di un baobab. Il suo rivestimento è dato dalla composizione di tessuti Wax, tradizionalmente indossati dalle donne africane. Questo patchwork di contrasti sottolinea la morfologia della poltrona di cui volumi vengono avvolti e scolpiti. La composizione di tessuti offre una varietà di contrasti cromatici infiniti esaltando la forma del prodotto. L’allegria dei contrasti cromatici, che si rifà alla tradizione dei tessuti e degli abbinamenti del mondo africano, rimanda alla sartorialità dei vestiti femminili; come se Binda fosse una donna senegalese pronta per indossare ed esaltare i fervori cromatici dell’Africa”.

Variegate sono le possibilità di personalizzazione cromatica quindi, si possono creare patchwork che porteranno sicuramente toni di colore ed allegria nel living ma anche arricchendoun ingresso o un corridoio. Una pratica seduta, ma anche una forma che fa design e arredo grazie alle sue linee scultoree come un totem contemporaneo.

Binta moroso-01

Binta moroso-03

Binta moroso-04

Continua a leggere…

You Might Also Like

Rispondi