Design

Illuminazione a led lighting design e risparmio energetico per il patrimonio archeologico

Illuminazione a led Domus Augustea Linea Light Group Domus Augustea - Photo credit: Benedetto Fiori

Illuminazione a led lighting design e risparmio energetico per il patrimonio archeologico è stato modificato: 2015-11-08 di Benedetto Fiori

La tecnologia di illuminazione a led offre al lighting designer maggiore flessibilità e risparmio energetico, permettendo di raggiungere risultati impensabili fino a pochi anni fa nel campo dell’illuminazione del patrimonio storico.

É quello che emerge dall’evento al quale abbiamo partecipato, organizzato a Roma lo scorso 28 ottobre da Linea Light Group in occasione di PLDC, la convention biennale dei lighting designer.

Quella di illuminare il patrimonio archeologico è una sfida che racchiude difficoltà a diversi livelli, soprattutto se si tratta come in questo caso di luoghi estremamente carichi di valore storico, risalendo all’epoca romana, stiamo parlando infatti della Domus Augustea, della Casa di Livia e delle terme di Diocleziano, tre luoghi oggetto di recenti interventi di restauro incluso il ripensamento dell’illuminazione, condotto da due lighting designers romani, Caterina De Camillis e Riccardo Fibbi.

Dopo un’iniziale fase di valutazione legata ai vincoli imposti dalla sovrintendenza è stata scelta la tecnologia di illuminazione a led per i molteplici vantaggi che offre, tra i quali l’importante caratteristica di non produrre raggi UV, condizione ideale per la conservazione dei pigmenti delle zone decorate.

L’intervento di lighting design non si è limitato all’illuminazione in senso stretto, ma ha cercato di ricreare le condizioni originarie di luce e di percezione degli spazi, come nella Domus Augustea dove per raggiungere questo risultato è stato aggiunto un soffitto, che oltre ad ospitare i corpi illuminanti permette di riconferire alla parte degli ambienti conservati la connotazione di spazi chiusi.

La tecnologia di illuminazione a led ed il know how di Linea Light Group, guidato dalle intuizioni dei lighting designers, hanno permesso di realizzare nella Domus Augustea un’installazione dalla presenza minimalista ma con alle spalle un complesso sistema di gestione della tonalità di luce, basato sul concetto di bianco dinamico, ovvero un bianco con variazioni programmate da tonalità molto fredde a tonalità molto calde.

Illuminazione a led Linea Light Group-9479

Domus Augustea – Photo credit: Benedetto Fiori

Linea Light Group nasce 30 anni fa in veneto come azienda produttrice di lampadari, 15 anni fa inizia a sviluppare prodotti che impiegano il led come sorgente luminosa, questo determina una svolta che permette all’azienda di espandersi sul mercato fino ad arrivare ad avere 10 filiali in tutto il mondo.

Il gruppo raccoglie 4 brand con prodotti che ricoprono un range di utilizzo che va dal campo professionale a quello decorativo residenziale.

Il punto di forza di Linea Light Group è quello di essere in grado di fornire non solo i prodotti presenti nel catalogo, ma di produrre anche delle soluzioni customizzate in grado di soddisfare le esigenze specifiche di ogni progetto, in virtù di un approccio progettuale incentrato sul ruolo del lighting designer, partendo quindi dall’ascolto per poi costruire prodotti ad hoc, prodotti che a volte vengono successivamente inseriti nel catalogo per la loro capacità di risolvere in modo innovativo alcune situazioni.

Illuminazione a led Linea Light Group-9466

Domus Augustea – Photo credit: Benedetto Fiori

Illuminazione a led Domus Augustea

Domus Augustea

Illuminazione a led Domus Augustea

Domus Augustea

Illuminazione a led Linea Light Group-9496

Domus Augustea – Photo credit: Benedetto Fiori

Illuminazione a led Linea Light Group-9493

Domus Augustea – Photo credit: Benedetto Fiori

Illuminazione a led Linea Light Group-9513

Terme di Diocleziano – Photo credit: Benedetto Fiori

Illuminazione a led terme di diocleziano

Terme di Diocleziano, illuminazione a led Linea Light Group

You Might Also Like

Rispondi