Design

N.I.P.S. (vivet homo) by useDesign at Milan Design Week 2013

N.I.P.S. (vivet homo) by useDesign at Milan Design Week 2013 è stato modificato: 2013-04-09 di useDesign

N.I.P.S. (vivet homo) by useDesign

N.I.P.S. (vivet homo)
Foodmade c/o PADIGLIONEITALIA
Via Oslavia 3 – Zona Lambrate Ventura
9-14 aprile 2013

Foodmade c/o PADIGLIONEITALIA

Elemento essenziale della vita dell’uomo, carburante per la mente, motore per il corpo, materia prima insostituibile, compimento di un bisogno primario e ancora: occasione di convivialità, di scambio, di relazione, molto di noi e della nostra socialità ruota intorno al CIBO.
Quale valore aggiunto potremmo conferire ad un oggetto realizzato mediante questo semplice elemento, fornito a noi direttamente dalla natura?

A che valore simbolico o quale ideale il nostro progetto dovrebbe dare espressione? Quale messaggio potrebbe trasmettere l’utilizzo di un materiale così prezioso? Quale storia potrebbe raccontare? Quale riflessione poetica impersonare?
Da qui nasce FOODMADE, una mostra collettiva di oggettii/progetti ispirati e creati DAL cibo e non PER il cibo.
Il cibo come materia prima ma anche come elemento fondamentale del processo creativo e produttivo.
PADIGLIONEITALIA ha invitato 17 designers a confrontarsi con questo tema per dare vita ad una mostra collettiva di progetti inediti realizzati ad hoc.

I designers partecipanti sono:
4P1B, Alessandro Zambelli, Alhambretto, Antonio Aricò, A/R studio, CarusoD’AngeliStudio, Cristina Celestino,
CTRLZAK, Gio Tirotto, Emanuele Magini, Lanzavecchia + Wai, Leonardo Talarico, Studio Natural, Stefano Rigolli,
Uovodesign, useDesign, Whomade.

N.I.P.S. (vivet homo) by useDesign
N.I.P.S. rappresenta contemporaneamente l’inutilità dell’utile e l’utilità dell’inutile in una sorta di contrapposizione taoistica che trasforma la pasta di sale e il pane secco in ciotole e vasi dalle forme semplici e dalle superfici naturali.
N.I.P.S. ci costringe a riflettere sull’impossibilità di dare una piena e veritiera definizione a ciò che riteniamo essere utile o inutile, che sia l’effimero gioco di un bambino o il duro lavoro di un panettiere, ridotto in briciole a fine giornata.
Le misture di farina e sale da una parte e di briciole di pane secco dall’altra, mescolate opportunamente con resine naturali trasformano questi semplici ingredienti in impasti facilmente malleabili e dalla forte resistenza strutturale, caratterizzati da textures raffinate e dalla forte componente materica.

MORE INFO: http://www.usedesign.it/products/n-i-p-s-vivet-homo-by-usedesign

You Might Also Like

Rispondi