Design

Vernissage Purse: una borsetta…che contiene vino!

Vernissage Purse: una borsetta…che contiene vino! è stato modificato: 2012-06-14 di Gianluca Massobrio

box_marche_vernissage_1

Il bag in box “Vernissage” è stato lanciato nell’aprile 2008 nel mercato svedese. Già, in quella fase si trattava di un packaging particolarmente attrattivo ed elegante, ma caratterizzato da una forma pur sempre tradizionale, per non dire scontata (rettangolare nella fattispecie).

Il proprietario del marchio – Takis Soldatos – ed il graphic designer Sofia Blomberg ebbero l’idea di disegnare e lanciare una confezione particolare per le consumatrici femminili, in quanto ricerche di marketing dimostrarono che il gruppo di consumatori di riferimento era principalmente composto da donne sopra i 25 anni.

E fu allora che si inserirono Box Marche Spa (mail), azienda cartotecnica marchigiana (Corinaldo – AN), ed il suo designer responsabile del progetto Simone Fantoni, che vagliò le possibilità tecniche al fine di offrire una soluzione di packaging design che potesse essere fortemente di impatto e, soprattutto, facilmente riconoscibile sullo scaffale per il target group di riferimento.

La soluzione prese il nome di Vernissage Purse: cosa richiama maggiormente l’attenzione del pubblico femminile se non una borsetta di lusso?

box_marche_vernissage_3

Va, poi, sottolineata la grande cura nel cercare di riprodurre fin nei minimi dettagli uno di più amati oggetti d’abbigliamento femminile: 1) la maniglia in cotone intrecciato; 2)le pieghe laterali che simulano le pieghe delle borse di pelle; 3)gli inserti in oro a caldo che simulano viti e bulloni 4) la trama a scacchi verniciata opaca in contrasto con gli spigoli della borsa, neri e verniciati lucidi: una sorta di tributo ai prodotti Louis Vuitton 5) la chiusura, a rilievo, che conferisce al pack la definitiva credibilità.

Il riscontro del mercato? Best seller! Vernissage Purse, grazie al suo aspetto che lo rende immediatamente riconoscibile sullo scaffale, è riuscito a diversificarsi dai prodotti concorrenti, che hanno, invece, la caratteristica forma a parallelepipedo e, spesso, grafiche non eccessivamente elaborate. I feedback del mercato sono stati molto positivi (rispetto i dati di partenza nel luglio 2010 le vendite incrementarono del 500%!), tant’è che il proprietario del marchio scelse di lanciare anche un’altra borsetta (nera e oro) per il lancio della versione per vino rosso e per rosè. E pensare che la produzione di questo inconsueto Bag in Box è tanto semplice quanto il precedente pack, la sola operazione di filling richiede un piccolo sforzo in più.

Qualche dettaglio tecnico: il pack contiene 3 litri di vino, quindi è stato necessario anche garantire una robustezza in grado di rispondere alle sollecitazioni di tale peso. Per questo si è optato per l’accoppiamento di un cartoncino Kraft con un’ondulato molto sottile (onda effe) che dona al pack la necessaria resistenza meccanica senza andare ad “appesantirlo” dal punto di vista estetico.

box_marche_vernissage_2

Vernissage Purse può, inoltre, fregiarsi – come se le immagini non fossero sufficienti a dimostrare la bontà del prodotto – del titolo di vincitore del prestigioso Ecma ProCarton Award 2010, categoria Most Innovative Packaging.

carton_award

You Might Also Like

Rispondi