Salone del Mobile 2014

Gli Ex Forni della Caserma XXIV Maggio si trasformano per dar spazio al prossimo Fuorisalone 2014

UrbanStories-0002

Gli Ex Forni della Caserma XXIV Maggio si trasformano per dar spazio al prossimo Fuorisalone 2014 è stato modificato: 2014-03-25 di socialdesign magazine

URBAN STORIES, il format inaugurato da Mosca Partners nel 2013, prende vita quest’anno nel nuovo Quartiere 5 VIE, nel centro storico di Milano, negli Ex Forni della Caserma XXIV Maggio di via Vincenzo Monti 59, un affascinante gioiello di architettura industriale edificato in stile neo-romanico nel 1898.

I forni della Caserma XXIV Maggio, dismessi dopo essere stati utilizzati per più di un secolo per la produzione di pane per tutte le caserme della Lombardia e dopo aver garantito il sostentamento all’intera città di Milano durante la seconda guerra mondiale, saranno ora riaperti, per la prima volta durante il Fuorisalone, per ospitare gli allestimenti di architetti e designer di fama internazionale.

Dopo Michele De Lucchi, Diego Grandi e Kengo Kuma, presenti nella scorsa edizione del Fuorisalone, Mosca Partners continua il lavoro di ricerca e selezione di progettisti invitati a raccontare le loro URBAN STORIES in luoghi inediti e da valorizzare del territorio. Accanto ad architetti affermati come Daniel Libeskind ed Emmanuel Babled, che racconteranno le loro storie interpretando gli spazi suggestivi della Caserma, sono stati scelti giovani talenti internazionali come GamFratesi, la coppia italo-danese rivelazione dell’anno, ospite d’onore alla recente Furniture & Light Fair di Stoccolma, e Alvin Huang, il giovane designer di origine orientale con studio a Los Angeles, vincitore del concorso internazionale indetto da Volvo per il design di un padiglione a pannelli solari per alimentare la nuova automobile ibrida.

Quattro allestimenti certamente stimolanti per il pubblico del Fuorisalone che, accanto al lavoro di ricerca inedito e sempre emozionante di progettisti conosciuti, avrà la possibilità di approfondire e scoprire progetti di giovani di qualità che si sono affermati nell’ultimo periodo. Urban Stories, non solo quindi semplici installazioni ma ‘seduzioni’ nate dall’impegno sempre costante di aziende leader, attente ad un progettare sensibile per immaginare il paesaggio dentro e fuori dalle nostre città.

Dai vetri di AGC (Asahi Glass Company) lavorati con maestria da Fiam Italia per realizzare l’installazione di Daniel Libeskind, agli arditi e provocatori equilibri tra pietra e vetro di Emmanuel Babled per Babled Edition; dai progetti intimi di GamFratesi per un gruppo di aziende di eccellenza del design italiano e nordeuropeo come Casamania, Fontana Arte, Fredericia, Gubi, Kvadrat, Lightyears, Ligne Roset e Swedese, all’installazione visionaria di Alvin Huang per Volvo.

Urban Stories nasce dall’iniziativa di Mosca Partners, la società di progettazione di nuovi format per eventi nel settore del design di Caterina Mosca e Valerio Castelli, che negli ultimi anni ha lanciato con successo Bologna Water Design, l’esclusiva kermesse dedicata al design dell’acqua, che a settembre, durante il Cersaie, presenta progetti e installazioni internazionali in alcuni dei luoghi più suggestivi e unici della città di Bologna.

UrbanStories-0001

UrbanStories-0003

Urban Stories vi aspetta durante la settimana del Salone Internazionale del Mobile, dall’8 al 13 aprile 2014, tutti i giorni dalle 12 alle 22, domenica 13 dalle 12 alle 18

You Might Also Like

Rispondi