Architettura News

A Casaidea 2019 torna lo spazio Materia Diversa , dal 23 al 31 marzo alla Fiera di Roma

A Casaidea 2019 torna lo spazio Materia Diversa , dal 23 al 31 marzo alla Fiera di Roma è stato modificato: 2019-03-01 di francescapress

Tra materiali innovativi e tecniche del passato, quali sono oggi le migliori soluzioni disponibili per la progettazione di interni? Per scoprire tendenze e nuove proposte dell’arredo e del design, dal 23 al 31 marzo alla Fiera di Roma, l’appuntamento è con Casaidea 2019, la manifestazione organizzata da MOA Società Cooperativa che quest’anno giunge alla sua 45a edizionee rinnova il suo impegno con i professionisti del settore con iniziative dedicate.

Dopo il successo dello scorso anno, torna l’area espositiva Materia Diversa, uno spazio a cura di Filippo Bombace dedicato al materiale per l’architettura, dove poter toccare con mano soluzioni ricercate, utili al progettista e anche all’utente finale. Al padiglione 1 in mostra è una selezione di quanto l’attuale produzione mette a disposizione del progetto di interni, ma anche la piacevole riscoperta di tecniche del passato, reinterpretate e sviluppate dalle tecnologie moderne. Accanto a materiali innovativi c’è così il recupero e la rivalutazione di oggetti di design o lavorazioni di altre epoche, oggi ancora utili nella definizione del progetto di architettura.

Per conoscere meglio e approfondire le proposte presenti a Materia Diversa – all’interno dello spazio convegni attiguo a quello espositivo – sono in programma due momenti di incontro con il pubblico coordinati da Filippo Bombace, in agenda alle ore 16:00 di sabato 23 marzo e di giovedì 28 marzo.

Fra gli argomenti in scaletta quello della ‘fuga’ nelle superfici da rivestimento, tema che analizza proposte materiche che fanno del piccolo formato il loro punto di forza. Come? In contrapposizione alle superfici continue, interpretate con le tecnologie attuali del mondo delle resine o delle pavimentazioni in teli, o riscoprendo le tecniche del passato con i pavimenti alla veneziana.

Centrale poi l’evoluzione della carta da parati e l’utilizzo della luce quale vero e propriostrumento del progetto d’architettura. E ancora il cladding – il corollario di prodotti in legno o derivati dal legno, per rivestire, suddividere o filtrare lo spazio – e il fascino delle gamme cromatiche definite da Le Corbusier. Per l’architetto, fra i più celebri e influenti dell’era moderna, la colorazione di un edificio ha avuto infatti un’importanza fondamentale, alla pari dello studio di una pianta o di una sezione, in quanto in grado di rispondere alle necessità e alla natura di ciascun individuo.

IN FOTO:


INNTEX – l’uso del tessuto metallico in architettura


1) INNTEX – l’uso del tessuto metallico in architettura

La tradizione tessile italiana si fonde con l’innovazione e la ricerca sui tessuti metallici in maglia e crea una gamma di tessuti utilizzati per l’architettura, l’interior design e la moda, utilizzando materiali quali l’ottone, l’acciaio inox o il rame, in fili di vari diametri.


TENSOCIELO – i rivestimenti termotesi nelle abitazioni private

2) TENSOCIELO – i rivestimenti termotesi nelle abitazioni private

I soffitti tesi sono un elemento di arredo in grado di coniugare un’ottima resa estetica con eccellenti prestazioni funzionali (dal controllo termico a quello acustico, passando per un’ottima impermeabilità e una migliore illuminazione). Grazie alla loro versatilità, si impiegano con successo sia in appartamenti privati che in locali pubblici, permettendo un’installazione veloce e pulita.


MONTECOLINO – il prato 2.0

3) MONTECOLINO – il prato 2.0 : la nuova frontiera dell’arredamento con il prato sintetico.

L ́erba sintetica rappresenta una soluzione pratica ed economica per i propri spazi cui si voglia dare un tocco di ‘verde’.
Nasce come prodotto da utilizzare in ambito sportivo ma negli ultimi anni ha trovato impieghi sempre nuovi e diversi in giardini, terrazzi, balconi, ma anche interni e aree giochi.


TARKETT – linoleum, design by nature

4) TARKETT – linoleum, design by nature

Il linoleum è una superficie naturale e sostenibile apprezzata per il comfort e la lunga durata, costituito per il 94% da materie prime naturali (olio di lino, farina di legno e di sughero, resine) ed offre una gamma di design marmorizzati in colori vivaci e intensi.


PROGETTO MICRO – piccoli formati nell’architettura

5) PROGETTO MICRO – piccoli formati nell’architettura

Micro è un progetto aperto e in continuo sviluppo che ricerca l’essenza, il minimo comun denominatore, la sintesi, andando a riscoprire un materiale leggero e resistente, un rivestimento modellabile, fatto di piccole mattonelle che disegnano, con trame e colori, infinite suggestioni.

www.casaidea.com

You Might Also Like

Rispondi