Design News

Gli eventi del Salone del Mobile.Milano: un omaggio all’ingegno e alla progettualità di Leonardo da Vinci.

AQUA, visione notturna
Gli eventi del Salone del Mobile.Milano: un omaggio all’ingegno e alla progettualità di Leonardo da Vinci. è stato modificato: 2019-02-20 di Benedetto Fiori

Il Salone del Mobile.Milano anticipa le commemorazioni cittadine per i 500 anni dalla morte di Leonardo con due grandi installazioni: in città, si celebrerà l’originalità e la profondità visionaria delle sue indagini scientifiche; in Fiera, l’esperienza del progettare e il sapere fare italiano, dall’epoca del Maestro fino ai giorni nostri.

In occasione della 58a edizione, il Salone del Mobile.Milano riconferma il suo profondo legame con Milano, rievocandone il “figlio adottivo” più geniale ed eclettico attraverso due installazioni di grande qualità e potere evocativo – una in città e l’altra in Fiera –, la cui visita si confermerà una memorabile esperienza culturale ed emotiva.

AQUA. La visione di Leonardo

Nessun’altra città ha avuto come Milano il privilegio di una presenza di Leonardo così lunga e feconda. Un legame durato circa vent’anni, durante il quale offrì al duca Ludovico il Moro il meglio della sua capacità creativa. Tra i numerosi progetti, gli studi sull’acqua raccontano come il genio eclettico di Leonardo fu sempre affascinato da questo elemento che ha indagato in qualità di artista, architetto, scienziato e ingegnere.

Proprio per questo, dal 5 al 14 aprile, all’interno della Conca dell’Incoronata – di cui presumibilmente Leonardo ha sovrainteso i lavori di costruzione oltre che progettarne le celebri porte lignee – il Salone offrirà alla città AQUA. La visione di Leonardo, un’esperienza immersiva site specific ideata da Marco Balich e sviluppata insieme a Balich Worldwide Shows che racconta contemporaneamente, tra ragione e incanto, un piccolo frammento del Rinascimento e del futuro di Milano.

Qui, a copertura della Conca, verrà creato un vero e proprio innesto architettonico sottoforma di grande specchio d’acqua, al cui estremo un grande schermo a LED diventerà una finestra sulla Milano del futuro mostrandoci uno skyline mutevole a seconda del momento della giornata. Al di sotto di questa struttura, proprio all’interno del canale, verrà creata una Wunderkammer in cui i visitatori potranno esperire tutta la bellezza, l’energia e la forma dell’acqua in un ambiente totale che li avvolgerà nell’immagine e nel suono grazie all’uso delle tecnologie più avanzate.

Per i visitatori in attesa, verrà realizzato un foyer informativo, situato prima del Ponte delle Gabelle, in cui sarà possibile approfondire il legame di questo luogo storico con il genio poliedrico di Leonardo.

5 – 14 aprile Conca dell’Incoronata, Via San Marco, Milano h. 10.00 – 22.00

AQUA

AQUA

AQUA

 

DE-SIGNO. La cultura del design italiano prima e dopo Leonardo

In Fiera, invece, dal 9 al 14 Aprile al padiglione 24, l’installazione che il Salone del Mobile.Milano dedicherà a Leonardo celebrerà la sua opera ma soprattutto il suo lascito alla cultura del progettare e del saper fare, tema oggi più che mai determinante per il mondo del design.

DE-SIGNO. La cultura del design italiano prima e dopo Leonardo sarà un suggestivo racconto del genio vinciano e del suo rapporto con il design italiano contemporaneo.

All’epoca in cui il Maestro visse a Milano, la città era, come oggi, estremamente dinamica: le botteghe di arti e mestieri erano fucine di creatività e saper fare mentre discipline come ingegneria e architettura raggiungevano livelli avanzatissimi. È, perciò, la cultura del progetto il vero legame tra l’ingegno di Leonardo e il mondo dei progettisti italiani.

DE-SIGNO sarà un’installazione immersiva che coniugherà in modo coinvolgente ed emozionante i linguaggi del cinema e della scenografia teatrale. Al suo interno, infatti, ospiterà uno show di immagini e musica in cui si racconterà la progettualità di Leonardo e l’industriosità delle botteghe e delle officine rinascimentali in relazione al saper fare e al progettare delle imprese del design contemporaneo: tutto nel segno italiano della cultura della bellezza.

L’installazione, ideata da Davide Rampello e progettata dall’architetto Alessandro Colombo, occuperà uno spazio quadrangolare di 400 metri quadri e sarà caratterizzata da una scenografia monumentale dominata da due portali alti 6 metri e larghi 3, realizzati interamente a mano in legno da maestri scultori e pittori e ispirati a disegni e studi originali del Bramante, l’architetto più prestigioso a Milano all’epoca di Leonardo. 4 schermi di dimensioni cinematografiche daranno vita allo show di musica e immagini che avvolgerà i visitatori.

9 – 14 aprile Padiglione 24 Fiera Milano, Rho h. 9.30 – 18.30

DE-SIGNO

DE-SIGNO

DE-SIGNO

DE-SIGNO

 

You Might Also Like

Rispondi