Architettura

Centri yoga e arredamento: il design della meditazione

centri yoga

Centri yoga e arredamento: il design della meditazione è stato modificato: 2015-03-25 di Grace_creative

Ambienti diversi ci fanno provare sensazioni diverse, e questo è provato:

l’arredamento, il colore delle pareti, la disposizione degli spazi, tutti gli elementi che compongono una location sono fondamentali per l’uso che se ne farà, non solo dal punto di vista funzionale ma anche emotivo.

Questo assunto è alla base di tecniche di interior design antiche come il feng-shui, una vera arte nata in Cina e diffusa in Estremo Oriente, che si pone l’obiettivo di arredare e decorare ambienti canalizzando e amplificando le energie al loro interno. Ecco perché i centri di yoga e meditazione, come la sede yoga a Milano di Parsifal Yoga Academy, accademia che insegna le antiche discipline come yoga integrale, tai-chi chuan e meditazione zen, necessitano di un attento studio per essere progettati.

L’estetica gioca la sua parte, ovviamente, l’ambiente deve risultare accogliente e piacevole alla vista, ma ci sono componenti che vengono percepite a un livello più alto del semplice gradimento visivo. I volumi, i colori, l’illuminazione e persino la temperatura contribuiscono allo stato emotivo degli allievi che partecipano alle lezioni, e che hanno bisogno tanto di concentrazione quanto di serenità di spirito.

Ecco alcuni elementi da non sottovalutare:

  1. I colori chiari devono dominare, in quanto capaci di trasmettere un senso di calma e benessere, contrariamente alle tonalità più scure che risultano negative e di quelle troppi vivaci che esasperano l’eccitazione mentale;
  2. L’arredo è volutamente minimale, less is more in un centro yoga, per permettere alle energie di muoversi liberamente e alla mente di espandersi senza barriere fisiche a opprimerla;
  3. Gli elementi naturali cardine dell’universo devono essere presenti almeno simbolicamente, come il fuoco sotto forma di candele e l’acqua come piccola fontana ornamentale;
  4. L’illuminazione deve essere chiara ma soffusa, no al buio e no alle luci violente, sì a una luce naturale che accolga l’individuo;
  5. Non sottovalutare il profumo, l’aromaterapia è un’arte potente per evocare emozioni ed energie a seconda delle fragranze sprigionate dagli incensi.

Ciò che è sempre bene ricordare è che un centro yoga è un luogo di comunione e crescita, per questo deve essere progettato pensando al bene della comunità che vi si radunerà e non di meri principi di funzionalità ed estetica. 

You Might Also Like

Rispondi