Architettura

AIRBUBBLE: il primo parco giochi biotecnologico al mondo che integra colture di microalghe che purificano l’aria

Parco giochi biotecnologico AirBubble - ecoLogicStudio
AIRBUBBLE: il primo parco giochi biotecnologico al mondo che integra colture di microalghe che purificano l’aria è stato modificato: 2021-07-07 di Benedetto Fiori

Lo studio londinese di architettura e innovazione ecoLogicStudio, guidato da Claudia Pasquero e Marco Poletto, ha progettato AirBubble per Otrivin Breathe Clean. L’innovazione dà vita al primo parco giochi biotecnologico al mondo che integra microalghe che purificano l’aria.

AirBubble crea un microclima purificato per far giocare i bambini, una vera bolla d’aria pulita nel centro di Varsavia (Polonia). Il progetto si trova all’interno dello spazio verde pubblico esterno al Copernicus Science Center (Centrum Nauki Kopernik), un sito che ospiterà anche una mostra dedicata che illustrerà l’innovazione progettuale dietro l’invenzione di AirBubble. Il parco giochi integra la tecnologia Photo.Synthetica per l’integrazione avanzata della fotosintesi nell’ambiente costruito.

“C’è un valore non sfruttato nel portare la bio-intelligenza dei sistemi naturali nelle città, trasformando gli edifici in macchine viventi che producono energia, immagazzinano CO2 e puliscono l’aria. Per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo pensare al mondo vivente come parte dell’attuale rivoluzione digitale: la natura diventa parte di una nuova infrastruttura bio-intelligente”.

Dice Marco Poletto, co-founder di ecoLogicStudio

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), l’inquinamento atmosferico è la più grande minaccia per la salute globale. Varsavia è stata scelta come prima attivazione per questo progetto in quanto è una delle città più inquinate d’Europa.

Il parco giochi biotecnologico, una nuova tipologia architettonica

AirBubble inventa una nuova tipologia architettonica. Incorpora una struttura cilindrica in legno avvolta da una membrana in ETFE che protegge 52 reattori di alghe di vetro. Questo crea una vera e propria serra urbana per le alghe. Lo spazio è dotato di corde, pompe a pedale e sfere gonfiabili e può funzionare sia come parco giochi che come aula all’aperto. Il rumore bianco gorgogliante del sistema di giardinaggio delle alghe maschera il rumore urbano circostante per fornire un’atmosfera rilassante in cui giocare e interagire.

Il processo di filtraggio è esaltato dalla morfologia architettonica della struttura del parco giochi. La membrana ETFE – evoluzione del sistema di cortine urbane PhotoSynthetica presentato a Dublino nel 2018 da ecoLogicStudio – controlla il microclima all’interno di AirBubble. La membrana del tetto conico invertito stimola ulteriormente il ricircolo dell’aria e la ventilazione naturale, che a sua volta mantiene pulita l’area di gioco.

Il sistema di monitoraggio AirBubble integra sensori di inquinamento atmosferico urbano ed è collegato a una piattaforma di elaborazione dati in grado di confrontare le misurazioni in tempo reale e di evidenziare l’indice di qualità dell’aria per sei principali inquinanti: particolato fine PM2,5 e PM10, ozono troposferico , Biossido di Azoto (NO2), Anidride Solforosa (SO2) e Monossido di Carbonio (CO). AirBubble è in grado di assorbire il 97% dell’azoto e il 75% del particolato nell’aria.

I primi dati raccolti nel maggio 2021 mostrano che le concentrazioni di PM2,5 all’interno del parco giochi sono rientrate ampiamente nei limiti raccomandati dall’OMS (zona verde, AQI inferiore a 20). Il tasso di riduzione di picco è di un impressionante 83%. Questa cifra è stata calcolata confrontando le letture di un sensore di inquinamento situato all’esterno di AirBubble con i dati in tempo reale provenienti da un dispositivo di monitoraggio posto all’interno. La fase di monitoraggio proseguirà per tutta l’estate e fino all’autunno per verificare questi promettenti risultati su un periodo di tempo più lungo, in condizioni climatiche e modelli di utilizzo diversi.

Nei prossimi mesi, AirBubble diventerà un laboratorio urbano unico, un banco di prova della biotecnologia applicata e della sua applicazione per contrastare l’inquinamento atmosferico e mitigarne gli effetti sulla salute dei bambini.

Come il parco giochi biotecnologico purifica l’aria

L’AirBubble ospita 52 grandi bioreattori in vetro borosilicato che contengono 520 litri di colture vive di alghe verdi Chlorella sp in grado di filtrare un flusso di aria inquinata di 200 litri/minuto. Mentre il mezzo liquido lava le particelle, le alghe mangiano attivamente le molecole inquinanti e l’anidride carbonica per rilasciare ossigeno fresco e pulito.

Il processo di purificazione è alimentato dall’energia solare e dalla giocosità dei bambini. I bambini possono interagire saltando su quattro pompe d’acqua a pedale posizionate a terra, mentre stanno in equilibrio sulle bolle gonfiabili e sul sistema di corde interne.

“Questo parco giochi ha bisogno di due fonti di energia: l’energia solare e la spinta istintiva dei bambini a esplorare e a giocare. Questi costituiscono i combustibili inesauribili e rinnovabili dell’AirBubble che possono essere ottenuti senza sforzo. L’AirBubble è l’innesco di un processo che può solo crescere e moltiplicare i suoi effetti benefici verso le generazioni future. È tutto nelle nostre mani: siamo responsabili della nostra salute e del clima”.

Spiega Claudia Pasquero, co-founder di ecoLogicStudio

La mostra

Per celebrare l’inaugurazione del primo AirBubble, ecoLogicStudio ha progettato una mostra multimediale interattiva presso il Copernicus Science Center (Centrum Nauki Kopernik), che illustra l’innovazione architettonica e la biotecnologia al centro del sistema di parchi giochi.

La mostra è composta da tre aree: Monitor esplora l’inquinamento atmosferico urbano dalla prospettiva unica della salute dei bambini. Purify the air rivela la potente simbiosi tra architettura e microrganismi viventi e si concentra sulla filtrazione e rimetabolizzazione degli inquinanti atmosferici. Breathe coinvolge i bambini in una dimostrazione interattiva di come curare i loro corpi e le nostre città attraverso l’energia del gioco e la respirazione di aria pulita.

“Siamo così grati ai nostri partner, ecoLogicStudio, per aver creato il primo parco giochi biotecnologico che cerca di purificare l’aria utilizzando microalghe, così i bambini possono giocare e divertirsi senza preoccuparsi dell’inquinamento atmosferico. Sfortunatamente, secondo l’OMS, il 93% dei bambini nel mondo gioca a livelli dannosi di inquinamento atmosferico e, insieme agli esperti medici, siamo preoccupati per l’impatto sulla loro salute respiratoria. L’approccio innovativo di ecoLogicStudio, che unisce architettura, biotecnologia e scienza, ha portato alla creazione di Otrivin AirBubble, che può aumentare la consapevolezza vitale sull’inquinamento atmosferico e sull’importanza di respirare aria pulita, soprattutto per i bambini”.

Farhad Nadeem, Otrivin Global Marketing Director.

Il parco giochi biotecnologico AirBubble presso il Copernicus Science Center (Centrum Nauki Kopernik) è aperto al pubblico dal 19 maggio 2021.

Otrivin Breathe Clean

Otrivin Breathe Clean is a non-medicated Nasal Wash comprising of Natural Ingredients – Isotonic Sea Salt Solution and Natural Glycerin, produced by GSK. With increasing levels of air pollution and germs, the Daily Nasal Wash helps in washing them away from the nose. It also gently cleanses the nasal cavity during a cold or in allergic conditions, washes away excess particles like dust and pollen, and soothes the nasal passage. Glycerin acts as a moisturizer and helps soothe and moisturize the nose. The product is suitable for daily cleansing and can be used for all ages 2 years and above. Spray 1 to 2 times a day per nostril and as often as needed. The product is available in a 100 ml can and comes with an Aerosol Spray for greater coverage of the nasal passage.

Qui il link al sito web dell’azienda

PhotoSynthetica™

PhotoSynthetica™ is an innovation venture of ecoLogicStudio, launched by Claudia Pasquero and Marco Poletto in 2018. The development of PhotoSynthetica™ is supported by significant academic partnerships with the Urban Morphogenesis Lab, in UCL London, and with the Synthetic Landscapes Lab, at the University of Innsbruck. 

Mission is:
—Integrate Nature into cities beautifully and efficiently.
—Help decarbonise cities.
—Retrofit buildings into bio-power stations.
—Absorb and re-metabolise air pollution.
—Bring photosynthesis to the built environment.
—Pioneer the bio-Smart sector.
—Cultivate the public realm collectively.
—Enable the urban healthy food revolution.

project info:

Project: AirBubble. A project by ecoLogiStudio for Otrivin Breathe Clean
Architecture Office: ecoLogicStudio (Claudia Pasquero, Marco Poletto). Here the website
Team: Claudia Pasquero, Marco Poletto with Eirini Tsomokou, Korbinian Enzinger, Riccardo Mangili, Georgios Drakontaeidis, Alessandra Poletto
Academic Partners: Synthetic Landscape Lab IOUD Innsbruck University, Urban Morphogenesis Lab BPRO The Bartlett UCL
Photographer: ©Maja Wirkus

Structural engineer: YIP London
Biological medium: Ecoduna
Wood structure: ArchWood
ETFE membrane: Temme

You Might Also Like

Rispondi