Design

Oggetti che durano nel tempo: la sedia R606 Uno di Bartoli Design & Fauciglietti Engineering per Segis all’ADI Design Museum di Milano

Oggetti che durano nel tempo: la sedia R606 Uno di Bartoli Design & Fauciglietti Engineering per Segis all’ADI Design Museum di Milano è stato modificato: 2021-08-01 di Vincenti Volonté Comunicazione

La sedia R606 Uno, disegnata da Bartoli Design con Fauciglietti Engineering per Segis, è tra gli oggetti che si possono scoprire all’ADI Design Museum di Milano, da poco inaugurato.

All’interno del museo ci si immerge nella storia del design, passeggiando tra tutti i prodotti che, dall’anno di nascita del premio, il 1954, sono stati insigniti di questo prestigioso ed autorevole riconoscimento.

R606 Uno si è aggiudicata il XXI Compasso d’Oro ADI nel 2008 e, da allora, ha mantenuto intatto il suo valore progettuale, la sua capacità di stupire e durare nel tempo. Ancora oggi è in grado di emozionare con la sua estetica e comfort.

L’unione tra la filosofia Bartoli Design e la ricerca sull’innovativo materiale seguita da Fauciglietti Engineeering ha dato quindi vita ad un progetto semplice ed essenziale nelle linee, capace di nascondere un’anima morbida, comoda e piacevole che sorprende per l’esclusivo mix di resistenza e comfort, frutto di un preciso equilibrio di materiali: all’interno, una struttura in acciaio assicura la solidità dell’elemento, mentre un tecnopolimero elastico permette una confortevole oscillazione dello schienale e una seduta accogliente.

Le forme geometricamente rigorose e le linee nette si contrappongono alla materia che compone la seduta, soffice, piacevole al tatto e in grado assecondare i movimenti modellandosi sulle forme del corpo e generando un senso di grande comodità.

Come spiega Bartoli Design: “La sedia è nata da uno studio indirizzato verso materiali in grado di assicurare contemporaneamente resilienza e comfort. Il suo design semplice, leggibile come il disegno di un bambino, la rende familiare. Tutto questo rappresenta bene ancora oggi il nostro lavoro, volto a realizzare prodotti confortevoli, accoglienti per tutti i sensi, destinati a durare nel tempo. Ci fa quindi molto piacere che la seduta sia stata inserita all’ADI Design Museum, permettendo di scoprire a i visitatori il suo processo di ideazione e creazione”.

You Might Also Like

Rispondi