Cesare PaoliniCesare Paolini

Cesare Paolini nacque a Genova durante l’anno 1937. Dopo aver completato gli studi, il giovane si trasferì a Torino, città che avrebbe segnato la sua carriera in modo positivo. Non a caso, il designer sarebbe diventato una figura essenziale del  design torinese ed avrebbe dato il via ad una vera rivoluzione artistica in questo campo.

Paolini era una persona ambiziosa nel senso positivo della parola; la sua era una visione creativa propensa all’innovazione. In effetti, uno degli obiettivi principali di Cesare Paolini era quello di creare qualcosa di nuovo che sarebbe riuscito a conquistare sia pubblico che critica.

La svolta nella sua carriera come si è detto in precedenza, si ebbe a Torino, precisamente nel 1965. In questo fatidico anno difatti, nacque la collaborazione del designer genovese con altri sue due illustri colleghi, Piero Gatti e Franco Teodoro. I tre lavorarono insieme su diversi progetti, in settori che presentavano affinità tra di loro come ad esempio design, arredamento, architettura, grafica, sviluppo ed immagine del prodotto e numerose altre materie.

L’apice nella carriera di Cesare Paolini si ebbe quando insieme ai due suoi colleghi creò la poltrona Sacco per Zanotta. Tale oggetto riusciva ad essere allo stesso tempo sia bello da vedere, sia utile in abitazioni o ambienti di vario genere.

La poltrona sposava alla perfezione lo stile moderno ed urbano ed alcuni critici dell’epoca, si parla dell’anno 1968, la consideravano al pari di un’opera d’arte. Grazie ad un successo di tale portata, i tre designer godettero per anni di fama incredibile e Cesare Paolini fu invitato a numerose manifestazioni ed eventi incentrati sull’arte dell’interior design.

Paolini continuò con passione il suo lavoro, fino alla sua prematura scomparsa avvenuta nell’anno 1983, quando il designer aveva appena l’eta di 46 anni.


Visualizzazione di tutti i 17 risultati